Piccolo vocabolario musicale
i termini sono riportati in ordine alfabetico
Indice

 

ABBELLIMENTO Gruppo di note aggiunto, con procedimenti più o meno standard, al flusso di una melodia. Se un uso moderato degli abbellimenti “impreziosisce” il brano, un loro uso eccessivo lo appesantisce, rendendolo il più delle volte grottesco per il nostro orecchio di ascoltatori del XXI secolo.
(termini correlati: “ornamentazione” e “fioritura”)
AEROFONO Tipo di strumento musicale nel quale il suono viene generato dalla vibrazione d’una colonna d’aria.
ACCOMPAGNAMENTO L’insieme delle parti meno in evidenza, per quanto non meno importanti, che in un brano musicale hanno il ruolo di sostenere ed arricchire la melodia portante.
AGOGICA L’agogica riguarda la gestione della velocità nell’ambito d’un brano musicale.
ARCHI La categoria degli strumenti cordofoni nei quali le corde vengono sollecitate per mezzo di un archetto (son detti anche strumenti ad arco). Gli archi classici sono il violino, la viola, il violoncello e il contrabbasso. Esistono, ovviamente, anche altri strumenti ad arco, particolarmente tra gli strumenti tipici delle tradizioni popolari.
ARMONIA L’armonia, in musica, è costituita dalla risonanza simultanea di più suoni di altezza diversa (accordo) e dall’effetto delle combinazioni dei diversi accordi.
(vedi anche questa sezione, specificamente dedicata all’argomento)
BASSO CONTINUO Tipo di accompagnamento caratteristico della musica barocca, costituito solitamente da una linea di basso abbinata a un’armonizzazione piuttosto essenziale. Molto comune era l’uso della viola da gamba per eseguire la linea di basso e del clavicembalo per eseguire gli accordi. Frequente anche l’uso del liuto e (particolarmente nella musica sacra) dell’organo.
CLAVICEMBALO Strumento cordofono a corde pizzicate, suonato per mezzo di una tastiera simile a quella del pianoforte (anche se solitamente i tasti hanno colore invertito). Il suono del clavicembalo ricorda quello di una chitarra, pur essendo parecchio più aspro e secco.
CONCERTO Forma musicale strumentale con caratteristiche che variano a seconda dell’epoca di composizione. Tutti i concerti hanno comunque in comune la caratteristica d’essere composti per organici di proporzioni medio-grandi nei quali uno strumento (nel concerto solista) o un piccolo gruppo di strumenti (nel concerto grosso) assumono un ruolo di maggior rilievo rispetto al resto dell’insieme.
CORDOFONO Tipo di strumento musicale nel quale il suono viene generato dalla vibrazione di una o più corde tese.
ESECUZIONE MUSICALE L’atto del suonare un brano musicale. Spesso abbreviato in “esecuzione” e basta (senza specificare “musicale”).
DINAMICA La dinamica riguarda la gestione dell’intensità sonora nell’ambito di un brano musicale.
FIATI La categoria degli strumenti aerofoni nei quali il flusso d’aria che produce il suono è ottenuto soffiando in apposite imboccature.
FIORITURA Aggiunta, con procedimenti più o meno standard, di gruppi di note al flusso di una melodia. Se un uso moderato della fioritura “impreziosisce” il brano, un suo uso eccessivo lo appesantisce, rendendolo il più delle volte grottesco per il nostro orecchio di ascoltatori del XXI secolo.
(sinonimo: “ornamentazione”; termine correlato: “abbellimento”)
FORMA La forma di una brano musicale è la sua struttura, ovvero l’organizzazione degli elementi che lo costituiscono.
(vedi anche questa sezione, specificamente dedicata all’argomento)
MELODIA La melodia è una successione di note scelte in base alla loro altezza.
MELODRAMMA Genere teatrale e musicale. Dal momento che impiega contemporaneamente tre diversi linguaggi artistici (musica, letteratura e scenografia) può essere considerato tra le prime realizzazioni “multimediali”.
MODULARITÀ Criterio organizzativo in base al quale le parti che costituiscono una struttura hanno proporzioni compatibili e sono in qualche misura intercambiabili.
MONODIA ACCOMPAGNATA Tecnica compositiva nell’ambito della quale una singola melodia assume un ruolo di primo piano, sostenuta da parti meno in evidenza che la sostengono da un punto di vista armonico-ritmico e timbrico.
MUSICA PROFANA Qualsiasi brano che non abbia una destinazione religiosa.
MUSICA SACRA Qualsiasi brano che, in un modo o nell’altro, sia nato con l’intenzione d’una destinazione religiosa.
OMORITMIA Caratteristica di un brano musicale nell’ambito del quale vengono eseguite contemporaneamente, sovrapponendole, parti dotate di ritmo identico.
(termine correlato: “poliritmia”)
ORATORIO Genere musicale sacro derivato dal melodramma, privando quest’ultimo degli aspetti scenografici (considerati “sconvenienti” dalle gerarchie ecclesiastiche per via della loro spettacolarità).
ORCHESTRA STABILE Orchestra di organico fisso che opera prevalentemente in una stessa sede. Un’orchestra stabile costituisce una risorsa importantissima per un compositore, che può sperimentare nuove soluzioni tecniche e stilistiche avendo la certezza d’un risultato di qualità elevata e costante.
ORECCHIABILITÀ Consideriamo “orecchiabile” un brano che ascoltiamo volentieri fin dalla prima volta e che siamo in grado di memorizzare con estrema facilità.
ORGANICO ORCHESTRALE L’insieme degli strumenti/strumentisti che costituiscono un’orchestra. Solitamente viene presentato nella forma di un elenco di strumenti (es.: 6 violini, 3 viole, 2 violoncelli, 2 flauti, 2 oboi e clavicembalo, oppure archi, flauti, oboi e clavicembalo), ma può anche essere citato discorsivamente, abbinato ad aggettivi. Ad esempio, “un’orchestra dall’organico ampio” sta ad indicare un’orchestra numerosa; “un’orchestra dall’organico vario” sta ad indicare un’orchestra con tanti tipi di strumenti diversi.
ORGANO Nella versione tradizionale, a canne, è uno strumento aerofono comandato da una o più tastiere (dette "manuali" perché si suonano con le mani), da una pedaliera (che si suona coi piedi) e da una serie di “registri”, ovvero di meccanismi che permettono di modificare il timbro.
ORNAMENTAZIONE Aggiunta, con procedimenti più o meno standard, di gruppi di note al flusso di una melodia. Se un uso moderato della fioritura “impreziosisce” il brano, un suo uso eccessivo lo appesantisce, rendendolo il più delle volte grottesco per il nostro orecchio di ascoltatori del XXI secolo.
(sinonimo: “fioritura”; termine correlato: “abbellimento”)
OTTONI La categoria degli strumenti aerofoni fabbricati in ottone. Tradizionalmente, gli ottoni sono quattro: tromba, trombone, corno e basso tuba. Esistono, ovviamente, anche altri strumenti in ottone, ma non necessariamente fanno parte della categoria degli “ottoni”.
POLIFONIA Tecnica compositiva nell’ambito della quale più melodie vengono eseguite contemporaneamente, sovrapponendole. Le singole melodie di un brano polifonico vengono solitamente chiamate “parti” o “voci”, per cui un brano polifonico a 3 parti (o a 3 voci, che è lo stesso) è un brano nel quale tre melodie coesistono sovrapponendosi.
POLIRITMIA Caratteristica di un brano musicale nell’ambito del quale vengono eseguite contemporaneamente, sovrapponendole, parti dotate di ritmo differente.
(termine correlato: “omoritmia”)
RITMO Elemento fondamentale della musica derivante dalla collocazione ordinata nel tempo di accenti e di suoni scelti principalmente (ma non esclusivamente) secondo la loro durata e intensità.
SIMMETRIA Criterio organizzativo in base al quale le parti che costituiscono una struttura presentano corrispondenze più o meno marcate.
STRUMENTO SOLISTA Solitamente con questa espressione si intende uno strumento che ha un ruolo di primo piano nell’ambito di un organico orchestrale, fosse anche solo in un singolo brano o parte di brano.
TIMBRICA Gestione del timbro nell’ambito di un brano musicale; riguarda principalmente (ma non esclusivamente) la scelta degli strumenti.
TIMPANI Tipo di tamburo dal fusto metallico (solitamente in rame). Di grandi dimensioni, è in grado di emettere suoni intonati.

Una fonte molto ampia di termini riferiti alla musica è reperibile su «Sapere.it», una enciclopedia virtuale allestita gratuitamente in rete da De Agostini. Anche il «portale della musica» di Wikipedia può rivelarsi una preziosa sorgente di informazioni.

 
www.000webhost.com