Il suono e le sue qualità
alcune caratteristiche di base
Indice

 

Il suono ha quattro qualità specifiche: durata, intensità, timbro e altezza.

Definizioni e descrizione

La durata consiste nel tempo che passa tra l’inizio e la fine di un suono. Può essere descritta ricorrendo agli aggettivi lungo e breve.

L’intensità consiste nella potenza del suono. Può essere descritta con gli aggettivi forte e debole.

L’altezza permette di distinguere tra suoni “alti” e “bassi”. Può essere descritta con gli aggettivi acuto e grave.

Il timbro permette di riconoscere la fonte che ha generato un suono. Può essere descritto per mezzo d’una notevole quantità di aggettivi, ad esclusione di quelli che riguardano le altre qualità ed evitando preferibilmente quelli che riguardano un carattere o uno stato d’animo. Sono aggettivi validi, ad esempio, morbido, metallico, squillante, sordo

La fisica acustica

Il ramo delle scienze che si occupa del suono e delle sue qualità è la fisica acustica. Da un punto di vista fisico la “catena” del suono è costituita da tre passaggi:

  1. una rapida vibrazione viene generata da un oggetto chiamato sorgente sonora (ad esempio uno strumento musicale), messo in movimento da una sollecitazione;
  2. la vibrazione si comunica ad un mezzo propagante (ad esempio l’aria) dando vita ad un’onda sonora;
  3. tramite il mezzo propagante, l’onda sonora si sposta fino a raggiungere il ricevente (ad esempio l’orecchio dell’ascoltatore).

Ogni caratteristica dell’onda sonora influisce su una particolare qualità specifica del suono.

La frequenza dell’onda sonora influisce sulla nostra percezione dell’altezza del suono, e consiste nella quantità di oscillazioni al secondo. La frequenza si misura in Hertz (Hz). Più la frequenza è elevata, più il suono è acuto; più la frequenza è ridotta, più il suono è grave. Al di sopra o al di sotto di una certa frequenza il nostro orecchio non può percepire i suoni (rispettivamente ultrasuoni e infrasuoni).

L’ampiezza dell’onda sonora influisce sulla nostra percezione dell’intensità del suono, e consiste nella quantità di energia che l’onda sonora porta con sè. L’ampiezza di un’onda sonora si misura in decibel (db). Se il numero dei decibel è elevato, il suono è più forte; se è ridotto, il suono è più debole. Al di sopra o al di sotto di una certa ampiezza il nostro orecchio non può percepire o distinguere i suoni (rispettivamente sotto la soglia d’udibilità e sopra la soglia del dolore).

La forma dell’onda sonora influisce sulla nostra percezione del timbro del suono. Si tratta di una caratteristica di difficile misurabilità.

 
www.000webhost.com