Posizioni note 1.0.1
un tabellario per le posizioni delle note
Indice

Cos’è

Si tratta di un programma che mostra le posizioni per ottenere le diverse note eseguibili con un flauto a becco soprano con diteggiatura tedesca.

Come si usa?

Si lancia come un qualsiasi programma di Windows, ma non disponendo dei comuni menù si opera esclusivamente con il mouse e con la tastiera.

Uso del mouse

La finestra presenta tre aree:

Ciascuna delle tre aree permette interazione tramite il mouse. Ogni qualvolta l’interazione sia possibile, il puntatore del mouse assume la forma di una mano. Se il puntatore del mouse ha la forma di una freccia, significa che per quell’area della finestra non è prevista interazione.

Interagire con il pentagramma

Agendo col mouse in tre bande verticali che si sovrappongono alle tre note visualizzate è possibile modificare l’altezza delle note stesse, facendo click nella posizione desiderata e/o trascinando verso l’alto o verso il basso. Le tre bande non sono visibili, ma con qualche prova diventa rapidamente famigliare riconoscerle ed usarle.

Interagire con la tastiera

Facendo click sui tasti della tastiera si possono scegliere le note desiderate. è possibile trascinare mentre si tiene premuto il tasto del mouse. I tasti grigi non sono attivi, perché corrispondono a note che non è possibile ottenere con i comuni flauti a becco soprano.

Interagire con lo schema del flauto

Lo schema del flauto non permette di selezionare le note. Il suo unico scopo è mostrare come posizionare le dita sullo strumento per ottenere le note rappresentate sul pentagramma: i cerchi neri rappresentano i fori da chiudere, quelli bianchi i fori da lasciare aperti (è possibile che alcuni fori debbano essere lasciati solo parzialmente aperti).

Alcune note possono essere ottenute impiegando più posizioni delle dita. Quando accade, sullo schema dello strumento vengono riportati dei numeri che indicano qual è la posizione correntemente visualizzata nel contesto della quantità delle posizioni disponibili. Ad esempio, “2/3” indica che è visualizzata la seconda delle tre posizioni disponibili per ottenere le note rappresentate sul pentagramma.

Quando una certa nota può essere ottenuta in più modi, per passare da un modo all’altro basta fare click sullo schema del flauto (col tasto sinistro si procede in ordine crescente tra le posizioni disponibili, con quello destro si procede in ordine decrescente).

Usare la rotella del mouse

Un modo alternativo per usare il mouse consiste nel ricorrere alla rotella solitamente usata per scorrere le pagine nei documenti di testo.

Se il puntatore del mouse si trova entro l’area riservata allo schema del flauto e per la nota correntemente selezionata sono disponibili più posizioni, ruotare verso di sé la rotella del mouse provoca l’avanzamento alla posizione precedente, e ruotarla nella direzione opposta provoca l’avanzamento alla posizione successiva.

Se il puntatore del mouse si trova al di fuori dell’area riservata allo schema del flauto, ruotare verso di sé la rotella del mouse provoca l’avanzamento alla nota che sta un semitono sotto rispetto alla nota corrente, e ruotarla nella direzione opposta provoca l’avanzamento alla nota che sta un semitono sopra rispetto alla nota corrente.

Uso della tastiera

Le stesse funzioni si possono ottenere tramite tastiera, ricordando i seguenti comandi:

In aggiunta…

Non sono disponibili altre funzioni.

 

Scarica “Posizioni note 1.0.1”
usa il tasto destro del mouse e
scegli “Salva oggetto con nome”

 
www.000webhost.com